2018 19 22G SanSevero vs Ancona 01

Non accenna a fermarsi lo strapotere della Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo nel girone C del Campionato nazionale di Serie B Old Wild West. Al PalaPrometeo Estra "Liano Rossini" del capoluogo marchigiano, un insolito posticipo di martedì (che chiude la settima giornata di ritorno) frutta alla compagine di coach Giorgio Salvemini altri due punti in classifica, che permettono ai Neri di raggiungere 40 punti e di tenere in doppia cifra il distacco dalla Teate Basket Chieti.

La cronaca: per la Luciana Mosconi Ancona scendono in campo Simone Centanni, Polonara, Maddaloni, Casagrande e Baldoni; per L'Allianz Pazienza il solito quintetto: Antonelli, Stanic, Rezzano, Scarponi e Ruggiero. Il primo canestro della partita è realizzato da Antonelli, cui risponde prontamente Casagrande. La partita è vivace, ma San Severo chiude bene la difesa e, con una palla recuperata e successivo canestro di Scarponi, il punteggio va sul 7-13 per i Neri. A tre minuti dalla fine del primo quarto, dopo un canestro facile facile di capitan Rezzano su assist di Ruggiero, coach Marsigliani chiama minuto di sospensione. Coach Salvemini dà spazio anche a De Zardo e Di Donato, che subito realizza un gioco da tre punti. San Severo controlla agevolmente il gioco e tiene a debita distanza i biancoverdi di casa: il primo quarto si chiude infatti sul 17-27 per i viaggianti.

Il secondo quarto inizia con un bellissimo canestro di De Zardo, cui risponde Baldoni per i padroni di casa. Nicolas Stanic conduce magistralmente la squadra ma Coach Salvemini gli concede un pò di relax e consegna le chiavi della regia a Fabrizio Piccone. C'è spazio anche per Sodero che trova una tripla e piazza un assist. A metà tempo il divario si riduce sotto la doppia cifra grazie ai soliti Casagrande e Centanni, quindi Coach Salvemini richiama i suoi per un time out di rettifica degli asset di attacco. Al rientro Rezzano mette due triple consecutive e riporta la Cestistica sul +12. Ancona non ci sta e con due canestri consecutivi di Polonara si porta a -3. Ruggiero decide di scrivere il suo nome a referto con un canestro dalla media, un tiro libero (per il tecnico fischiato a Casagrande) e un 2/2 dalla linea della carità, che chiude il secondo tempo sul 35-43.

Antonelli è protagonista in avvio di tempo: realizza 6 punti e culmina l'ottima prestazione difensiva con una sontuosa stoppata su Polonara. Il solco si amplia grazie a Rezzano (14 punti fin ora) e a poco meno di 6 minuti - sul 38-51- Ancona chiama un time out che dà i suoi frutti, con Redolf e Casagrande a riportare a -9 i padroni di casa. Tocca ora ai Neri fare pit-stop e il rabbocco di energie produce 7 punti consecutivi di Stanic. I padroni di casa non demordono e con un canestro del solito Casagrande (11 per lui finora) si porta a -7, a 31" dalla terza sirena. Salvemini chiama nuovamente time out e Rezzano fa 1/2 dalla lunetta dopo un fallo subito per chiudere sul 53-61.

Ultimo quarto aperto prima da Baldini e Polonara, che portano Ancona sul 57-61, poi con Maddaloni addirittura a -2. Rezzano risponde da tre su assist di Sodero, imitato dall'arco anche da Piccone per il 61-67 a 5'34", che tiene a debita distanza le velleità dei padroni di casa. Ancona però cavalca l'inerzia positiva e con due triple di Polonara impatta sul 70 pari, a 6' dalla sirena finale. Rezzano riporta i Neri avanti di due, ma Baldoni segna la tripla del sorpasso (73-72) che induce Salvemini a chiamare time-out. Al rientro Ruggiero firma il controsorpasso sul 73-74 a (a 2'35" dal termine) e di Donato ne aggiunge altri due. Rezzano, dopo un'ottima difesa di squadra, piazza la tripla del 75-79 a 53 secondi dal termine. Sembra fatta, ma Casagrande accorcia a -2 e tiene vive le speranze di successo dei suoi. Finale concitato, con Di Donato che segna da tre a pochi secondi dal termine per il 78-82. Ultimo sprazzo di Casagrande che realizza 1/2 dalla lunetta. Maddaloni spende un fallo su Stanic, che invece è glaciale e segna per il 79-85, seguito a ruota da altri due punti di Piccone. non c'è più tempo per recuperare: una pur ottima Lucaina Mosconi Ancona deve cedere il passo ai Neri, che termimano la contesa sul 79-86.

Il prossimo turno di campionato vedrà i Neri tornare sul parquet amico del Pala "Falcone e Borsellino": avversario di turno sarà la Mastria Vending Catanzaro. Appuntamento quindi a domenica 24 Febbraio, con salto a due alle ore 18.00.

Il tabellino

Luciana Mosconi Ancona - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 79-86 (17-27, 18-16, 18-18, 26-25)

Luciana Mosconi Ancona: Lorenzo Baldoni 17 (4/8, 3/5), Riccardo Casagrande 15 (6/6, 0/2), Valerio Polonara 14 (4/8, 2/3), Simone Centanni 10 (3/7, 1/6), Sergio Maddaloni 10 (3/5, 0/2), Matteo Redolf 9 (3/3, 1/3), Alessandro Luini 2 (1/4, 0/0), Tommaso Cognigni 2 (1/2, 0/0), Alessandro Bolognini 0 (0/0, 0/0), Alessio Zandri 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Pajola 0 (0/0, 0/0) - Coach: Maurizio Marsigliani

Tiri liberi: 8 / 12 - Rimbalzi: 20 9 + 29 (L. Baldoni, V. Polonara, R. Casagrande 7) - Assist: 12 (l. Baldoni, S. Centanni 3)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 23 (5/6, 4/7), Nicolas Manuel Stanic 14 (4/8, 1/2), Riccardo Antonelli 12 (5/6, 0/0), Emidio Di Donato 9 (2/5, 1/3), Ivan Scarponi 7 (2/4, 1/3), Antonio Ruggiero 7 (2/6, 0/3), Lorenzo De Zardo 6 (3/4, 0/0), Fabrizio Piccone 5 (0/0, 1/2), Guglielmo Sodero 3 (1/1, 0/2), Andrea Petracca 0 (0/1, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemini

Tiri liberi: 14 / 19 - Rimbalzi: 36 11 + 25 (Riccardo Antonelli 8) - Assist: 18 (Antonio Ruggiero 6)

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

acapt 300x100giarnieri 300x100casalemarmi 300x100dyrectalab 300x100

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Continuando a navigare, cliccando qualsiasi link all'interno del sito o semplicemente scrollando la pagina accetti il servizio e l'utilizzo dei cookie.

Area Riservata